LUCI SUL PATRIMONIO e RACCONTARE MANTOVA E SABBIONETA Stampa E-mail
 
Entra nel vivo tra agosto e settembre il programma di eventi per celebrare il Decennale dell'inserimento del sito Mantova e Sabbioneta nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Con un doppio evento visual, voluto e promosso dall’Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale, le bellezze delle due città diventano parte integrante di uno spettacolo unico e saranno contemporaneamente scenografia e ispirazione con video-installazioni architetturali esterne che, giocando con i monumenti, ne racconteranno storia, arte e suggestioni. Contemporaneamente, sia a Mantova il 25 e 26 agosto che a Sabbioneta l’8 settembre, tra pomeriggio e serata, altri dieci eventi video saranno dislocati in più spazi monumentali interni per invitare il pubblico a seguire un percorso ideale: l’osservazione di sale, palazzi, portici e monumenti sarà suggestiva e inedita, in un dialogo tra suoni, immagini e colori che ne amplificano la bellezza e il suo protagonismo storico.
L’evento è firmato da Pantacon in collaborazione con le sue cooperative Teatro Magro e Zero Beat e gli studi di professionisti di video e tecniche digitali Sensitivemind e Zero Lab, che hanno lavorato in questi mesi in sinergia con l’Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale. 
 
 
 

LUCI SUL PATRIMONIO


A Mantova, le Pescherie di Giulio Romano e Piazza Castello protagoniste di due video-installazioni architetturali sulla città d'acqua e l'evoluzione della città rinascimentale. A Sabbioneta, nelle sale di Palazzo Ducale, un viaggio nella città ideale del Rinascimento.



A Mantova il 25 agosto lo spettacolo inizia alle 21.30 alle Pescherie di Giulio Romano con la prima video-installazione architetturale a cura di Zero Beat, per la regia di Roberto Pavani e Matteo Codognola. L’acqua è l’assoluta protagonista di questo lavoro pensato per un luogo chiave della storia di Mantova, passata e presente. L’area del Lungo Rio, tornata di diritto all’attenzione della vita cittadina grazie al progetto di recupero delle Pescherie, sarà il punto di partenza della performance. Tutto avrà origine da una goccia, che darà vita a figure stilizzate e geometriche. 
Alle 21.45 lo spostamento verso Piazza Castello per la seconda parte dello spettacolo sarà guidato dalla passeggiata teatrale a cura di Teatro Magro (regia di Flavio Cortellazzi). Parte lungo il Rio con cinque lavandaie e immagini storiche della città per proseguire con la figura di Isabella d’Este, ricomponendo affreschi iconici di Mantova che coinvolgono il pubblico, protagonista di un percorso vitale di tutela e valorizzazione del nostro patrimonio storico e artistico. 
In Piazza Castello alle 22.15 inizia lo spettacolo costruito da Sensitive Mind in collaborazione con Zerolab (regia di Pietro Grandi e Marco Bonzanini) grazie alla tecnica del videomapping architetturale.
Uno spettacolo che dialoga con la superficie complessa del lato della facciata ad emiciclo di piazza Castello, con archi a tutto sesto. L’araldica della famiglia Gonzaga apre questo viaggio attraverso i simboli dell’evoluzione architettonica e urbanistica di Mantova, tra schizzi, prospettive albertiane e tipiche composizioni rinascimentali come il bugnato giuliesco. In un crescendo narrativo, gli elementi compaiono per narrare le gesta di artisti e personaggi storici, icone indelebili della storia di Mantova e del Rinascimento Italiano. 
A Sabbioneta l’8 settembre alle 21.30 Zero Beat racconterà la città ideale fondata da Vespasiano Gonzaga nella seconda metà del ‘500, con una video installazione architetturale pensata per Piazza Ducale. Progettata e pensata a partire dagli ideali urbanistici e umanistici del Rinascimento è riconosciuta dal Comitato del Patrimonio Mondiale come uno dei migliori esempi di applicazione delle teorie rinascimentali ad una città di nuova fondazione.
Le musiche delle video-installazioni sono a cura di Carlo Cialdo Capelli tratte dagli album Sul filo dell’acqua, Fuochi e Il giardino delle Stelle.

  
 

RACCONTARE MANTOVA E SABBIONETA
PATRIMONIO MONDIALE

10 video-installazioni realizzate dai creativi selezionati visibili all'interno dei monumenti delle due città.  

 

 

Il Decennale ha voluto aprirsi anche a nuovi creativi con la passione per il video, prima con un workshop gratuito e poi con una Call for Ideas tematica dedicata a entrambe le città. Sono stati messi a disposizione dei partecipanti i monumenti di Mantova e Sabbioneta, come ideali tele su cui costruire una libera narrazione attorno al concetto di città rinascimentale come prodotto di un pensiero che ha influenzato la pianificazione urbanistica delle città, sul legame particolare tra le città di Mantova e Sabbioneta con l’acqua, e sul concetto di presa in cura del Patrimonio da parte della collettività. 
Sono 10 i lavori selezionati (5 per ogni città) che saranno visibili a rotazione nelle diverse location a Mantova, il 25 e 26 agosto dalle ore 16 alle 19 e a Sabbioneta, nelle sale di Palazzo Ducale, l’8 settembre dalle ore 20 alle 23. 

Mantova:
Rotonda di San Lorenzo: Federico Nardella, Luca Trentini e Denny Dondi con La memoria dell’acqua
Madonna della Vittoria: Nicola Biasiolli con Goldfish 
Cripta del Tempio di San Sebastiano: Elena Bugada con Odia la tua gabbia
Palazzo Te: Martina Brunelli e Tommaso Bassanini (Artom Pixels) con Volumi di luce
Casa della Beata Osanna Andreasi: Desiree Cabrini e Letizia Torresan con Mantova Specchiata e la Classe 1G Enaip Lombardia con GiriAmo Mantova

Sabbioneta:
Sale di Palazzo Ducale 
Pierluigi Bonfatti Sabbioni con Il volo alto dell’occhio
William Grandi con Un giorno a Sabbioneta
Ugo Anghinoni e Elena Vitari con Ricordi...
Massimiliano Cordioli con Mantova e Sabbioneta: tra arte e cultura, acqua e mura
Deborah Minotto con Rinascimento Sonoro

And the winners are....
Rimanete in contatto: ancora pochi giorni per scoprire le tre video-installazioni premiate!

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.